K-MOTION è la piattaforma elevatrice pensata per tutti.

La caratteristica principale delle piatteforme elevatrici K-Motion, è quella di poter essere comandate da chiunque in totale sicurezza; rappresentano, infatti, un ottimo dispositivo per l’adattamento alle norme in vigore riguardo alla demolizione delle barriere architettoniche

 

La vasta gamma di piattaforme elevatrici MA.RI ASTI, offre soluzioni differenti in grado di soddisfare ogni tipo di necessità di movimentazione di persone e di oggetti adattandosi al contesto ambientale. Per questo motivo è importante scegliere la giusta piattaforma elevatrice per le differenti tipologie d’installazione da interno o esterno per stabili privati, condominiali o commerciali. 

Piattaforme elevatrici a movimento verticale 

Quando la necessità è il trasporto di persone all’interno di abitazioni distribuite su più piani, le piattaforme elevatrici sono la soluzione migliore. La struttura a gabbia metallica ne permette l’installazione in qualunque ambiente o su una parete portante, attraverso appositi supporti per il fissaggio a muro.
MA.RI ASTI offre al cliente la possibilità di configurare la propria piattaforma in base a specifiche esigenze, attraverso una vastissima gamma di finiture, optional e colori disponibili. 

Piattaforme elevatrici a testata ridotta

Quando la necessità è di muoversi liberamente all’interno di abitazioni su più piani, le piattaforme elevatrici sono la soluzione ideale. L’installazione di una cabina aperta con pareti ad altezza ridotta per esempio, risolve problemi di spazio in mansarde o sottotetti. Il consumo energetico è notevolmente ridotto ed è comparabile a quello di un elettrodomestico.

Piattaforme elevatrici a pantografo

Le piattaforme elevatrici a pantografo, in base alle richieste del cliente finale, possono essere installate sia in interno sia in esterno. Grazie alle caratteristiche tecnico-costruttive, sono articoli altamente efficienti e idonei, adatti a al superamento di dislivelli contenuti, come il raccordo ai piani rialzati dei pianerottoli.

Piattaforme elevatrici senza vano

Le piattaforme elevatrici senza vano presentano diversi vantaggi come:

  • Non è necessario realizzare un locale macchine per ospitare le parti esterne.
  • Non sono obbligatorie opere murarie
  • L’installazione è facile e veloce

Le linee di piattaforme elevatrici

K-MOTION
Il sistema perfetto per il trasporto verticale.
Tecnologia All-Inclusive.


E’ stata pensata per essere installata velocemente grazie alla tecnologia full contactor-less.
K-motion è il sistema previdente ed efficace che risparmia le risorse energetiche grazie al suo basso impatto ambientale. 

K-Motion è pensata per abitazioni, residenze private e piccoli esercizi commerciali. Si adatta anche in spazi, dove i vincoli architettonici richiedono l’uso di una piattaforma elevatrice per il trasporto verticale.

Semplice e flessibile
Facilità d’installazione, adattabilità in qualsiasi ambiente sia interno che esterno e un grande assortimento di misure rendono l’ascensore smart e versatile. 

Affidabile
Comodo, facilmente accessibile e dotato dei più recenti equipaggiamenti di sicurezza.

EleganteProdotto Made in Italy dal design moderno, completo di una grande offerta di finiture e personalizzazioni. 

Eco-efficiente
Assicura un ridotto impatto ambientale rispettando le essenziali risorse energetiche. 

Tecnologico
Grazie ai molteplici accessori e alle differenti funzionalità tecniche, offre un’esperienza di viaggio molto confortevole ed esclusiva.  


 

K-Motion è l’ascensore che si adatta perfettamente ai vani preesistenti e a specifiche esigenze in termini di spazio.

Infatti, dove vi è necessità d’ingombri ridotti e di sostituzione in edifici esistenti, garantisce la soluzione migliore mediante l’utilizzo di aggiornati e certificati sistemi di sicurezza come la tecnologia full contactor-less e permette d’installare l’ascensore in vani con fossa e testata ridotte. 

K-Motion è un ascensore gearless (senza ingranaggio) con funi di trazione e contrappesi silenziosi e sicuri.

È la soluzione completa ad alta efficienza energetica che non richiede la presenza di un locale macchine; l’alimentazione è monofase come un normale elettrodomestico e non necessita di nessun intervento elettrico straordinario, ciò lo rende idoneo a qualsiasi uso domestico.   


Funzionale, sicuro e attuale

K-Motion è sicuro, affidabile e agevolmente accessibile grazie ad un’ampia offerta di porte automatiche scorrevoli, oltre alle classiche porte a battente, che assicurano un ingresso confortevole e una superiore abitabilità dello spazio.
È disponibile sia nella versione con struttura in muratura, sia con incastellatura in metallo e può essere prospettato anche con la variante idraulica.
K-Motion è dotato dei più recenti equipaggiamenti di sicurezza che rendono l’esperienza di viaggio ancora più sicura e accogliente.

Design elegante e personalizzabile

K-Motion è il risultato del design costantemente aggiornato e adatto a “vestire” su misura le diverse richieste di personalizzazione. MA.RI ASTI S.r.l. è parte del Gruppo Millepiani ed è leader nel settore di prodotti che sono il frutto dell’eccellenza Made in Italy.

K-Motion propone una vastissima gamma di finiture tra cui acciai inox, skinplate e un nuovo rivestimento nano tecnologico rigenerante dal design innovativo ed efficiente, che offre caratteristiche anti-impronta e antiriflesso.

Lo spazio è personalizzabile attraverso differenti combinazioni di colori per le pareti e i pavimenti, abbinabili alle finiture disponibili per le porte e alle forme dei comandi, rendono l’ascensore unico e funzionale. 

L’illuminazione è rigorosamente a basso consumo e ad alta efficienza.

È inoltre disponibile con pareti panoramiche (eccetto la parete con bottoniera).

Ecologico ad alta efficienza energetica

K-Motion è rispettoso dell’ambiente; ha un consumo inferiore a 170 watts ogni 100 kg di portata grazie anche al sistema integrato Energy Saving che mette momentaneamente in stand-by l’ascensore, restando comunque istantaneamente pronto al successivo utilizzo.  

K-Motion è completamente riciclabile al 98%. 

Tecnologia user-friendly

K-Motion mette la tecnologia a servizio di un’esperienza di viaggio unica nel suo genere grazie a molteplici funzionalità e a una vastissima gamma di accessori. 

  • La nuova pulsantiera di cabina, modello Plus, a scorrimento circolare per la selezione del piano desiderato.
  • Un sensore biometrico riconosce la persona grazie all’impronta digitale per avviare la corsa al piano abitualmente utilizzato.
  • Sono disponibili molteplici accessori hi-tech come il music player integrato, la sintesi vocale multilingua e l’illuminazione a Led della cabina.
  • Completano l’offerta tecnologica di K-Motion anche un Tool diagnostico Wi-Fi per smartphone e il controllo da remoto UMTS per avere un raffronto istantaneo riguardo le condizioni dello stato dell’ascensore.

ADEGUAMENTO NORMATIVO DELLE NOSTRE PIATTAFORME ELEVATRICI

Le piattaforme elevatrici MA.RI ASTI S.r.l. sono il dispositivo migliore di adeguamento alle normative in essere relative all’abbattimento delle barriere architettoniche.
Il Decreto Ministeriale del Ministero dei Lavori Pubblici 14 giugno 1989, n.236, infatti regola le “Prescrizioni tecniche necessarie a garantire l’accessibilità e l’adattabilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata e agevolata, ai fini del superamento e dell’eliminazione delle barriere architettoniche”.
La normativa recita: “Per piattaforma elevatrice s’intendono apparecchiature atte a consentire, in alternativa ad un ascensore o rampa inclinata, il superamento di un dislivello a persone con ridotta o impedita capacità motoria. Tali apparecchiature sono consentite in via alternativa ad ascensori negli interventi di adeguamento o per superare differenze di quota contenute”.
Qui, all’articolo 8.1.13 si dice che le piattaforme per superare i dislivelli, di norma, non superiori a ml. 4 con velocità non superiore a 0,1 m/s devono rispettare, per quanto compatibili, le prescrizioni tecniche specificate per i servoscala.
Le piattaforme e il loro vano corsa devono avere una protezione opportuna e due accessi muniti di cancelletto; quest’ultimi, nel livello inferiore, devono avere un’altezza tale da non permettere il raggiungimento dello spazio sottostante la piattaforma.

UNA PUNTUALIZZAZIONE SULLA NORMATIVA DELLE PIATTAFORME ELEVATRICI

Le piattaforme elevatrici per disabili o meno, sono dispositivi utilizzati in case private o in stabili condominiali da tutti coloro che hanno bisogno di un mezzo di trasporto verticale semplice da installare, in alternativa all’ascensore.
La normativa comunitaria tratta solo le piattaforme elevatrici “tradizionali” senza porte in cabina, con comandi a uomo presente, con vano di corsa completamente chiuso.
Per quanto concerne le piattaforme con porte di cabina, quelle a trazione elettrica e quelle con vano parzialmente chiuso, si deve ricercare la fonte nella normativa italiana nel DM 236 del 1989 e in una normativa europea del 2011, la UNI EN 81-41, che rappresenta una best practice settoriale.
Inoltre, occorre puntualizzare che lo standard europeo non si occupa della location in cui vengono installate le piattaforme elevatrici.


REQUISITI DI SICUREZZA

Le norme SN EN 81-40 e EN 81-41 hanno modificato il quadro normativo, definendo i requisiti fondamentali di sicurezza per le macchine. Questi comprendono le variabili di velocità inferiore o uguale a 0,15 m/s, servoscala e piattaforme elevatrici.

Un ente notificato ha l’obbligo di rilasciare un certificato di Esame CE se le piattaforme hanno un’altezza di sollevamento verticale superiore a 3 metri.
L’articolo 8.1.13 è in apparenza meno prescrittivo rispetto all’articolo 8.1.12 relativo agli ascensori. In quest’ultimo, infatti, sono classificate le possibili installazioni variando le dimensioni del calpestabile, utile secondo la destinazione d’uso dell’edificio. Vale a dire se si tratta di un edificio residenziale o non e se il superamento delle barriere architettoniche riguarda una nuova struttura oppure un edificio in fase di ristrutturazione.
Occorre anche considerare se gli accessi siano situati sullo stesso lato, adiacenti oppure opposti.


AUSILI EFFICACI

Nel caso delle piattaforme, l’articolo non dà indicazioni circa il calpestabile utile delle cabine, riferendosi in modo generico al vano corsa. Quest’apparente mancanza di chiarezza è comprensibile considerando che le piattaforme elevatrici sono pensate come un “ausilio per la disabilità”.
Il Legislatore, nei primi anni Novanta ha voluto utilizzare il concetto di disabilità implicando che si tratta di una parola concernente la “sfera di attività”. La Legge 104/92 «Legge-quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate» definisce in maniera univoca il concetto di disabilità come “ogni limitazione o perdita della capacità di compiere un’attività nel modo o nell’ampiezza considerati normali per un essere umano“. Tra le varie disabilità rientrano anche quelle motorie.
Anziani, donne incinte, bambini, sono considerate persone con una mobilità ridotta.


COME SCEGLIERE LE PIATTAFORME ELEVATRICI

Nella scelta di una piattaforma elevatrice, occorre considerare le seguenti caratteristiche tecnico-funzionali:

  • Portata
  • Centralina interna o esterna
  • Pianale
  • Corsa
  • N° di cicli/ora
  • N° di turni/giorno
  • Ingombro chiuso (H)
  • Precisione di posizionamento
  • Tempo salita

Caratteristiche del carico

  • Movimenti sulla piattaforma
  • Peso
  • Dimensioni
  • Tipo di lavoro

Installazione

  • Esterna
  • Interna
  • In fossa
  • Autorizzazioni da Enti preposti

Nel caso in cui la piattaforma elevatrice sia posizionata in fossa, si deve prevedere opere edili per il posizionamento.


Scarica la brochure K-motion

APPROFITTA DEGLI INCENTIVI, ACQUISTA ORA IL TUO IMPIANTO

SCONTO IN FATTURA DEL 50%
Dettagli

DETRAZIONE FISCALE 110%
Dettagli


Per informazioni chiama lo 0141 211798
o scrivi a info@mariasti.it